6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding

Al giorno d’oggi qualsiasi imprenditore ha sempre più la necessità di fare conoscere se stesso, oltre alla propria impresa. Chi acquista un prodotto o un servizio ne vuole conoscere tutti i dettagli, vuole che a vendergli sia un’azienda specializzata e persone esperte del settore. I dipendenti di un’impresa si associano con facilità al titolare, proprio per questo più il titolare gode di una buona reputazione, sia online che offline, altrettanto ne beneficia l’azienda.

Per Personal Branding si indicano una serie di strategie e tecniche di marketing proprie del branding di prodotto che vengono applicate a livello personale. Proprio come un prodotto, anche un imprenditore ha la necessità di pubblicizzare al meglio se stesso e la propria attività.

Il fatto è che i mercati sono sempre più saturi e ad alta competitività e per emergere bisogna far leva sulle competenze, utilizzando i giusti strumenti per promuoverle e diventare credibili, esperti nel proprio campo.

Perché un Imprenditore deve fare Personal Branding?

Quello che abbiamo comunemente definito Personal Branding, altro non è che letteralmente il motivo per cui un cliente dovrebbe rivolgersi a noi rispetto che a un altro professionista di settore. Le persone, infatti, si rapportano con noi e con la nostra attività in base alle informazioni e alle notizie che trovano online. Di conseguenza, se la nostra reputazione online è negativa o comunque poco convincente, sarà molto più difficile che esse si affidino a noi.

A mio parere è necessario rispondere a 4 principali domande per creare un Personal Branding che funziona:

  • Chi sei?

  • Che cosa fai?

  • Che valore crei?

  • In che modo puoi aiutare le persone?

Che lo vogliamo o meno, abbiamo una reputazione online e per avere successo nel proprio settore è fondamentale curare ogni aspetto che la riguarda. Ciò si evince anche dalle parole di Simon Sinek esperto di marketing e strategie di branding il quale sottolinea: “Per gli amministratori delegati, un marchio personale può determinare il successo o il fallimento in quanto la loro reputazione è legata proprio ad esso. Quindi, se un amministratore delegato ha scarsa reputazione, è difficile pensare che qualcuno si affidi a lui.

Compresa l’importanza della propria reputazione personale online è bene andare ad analizzare quali sono i 6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding e come farlo nella corretta maniera e con le giuste strategie.

1. Personal Branding per Distinguersi dalla concorrenza

6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding

Il primo motivo è anche probabilmente quello più scontato ma che molti imprenditori spesso tralasciano. Grazie al Personal Branding, infatti, è possibile distinguersi dalla concorrenza permettendo ai possibili clienti di individuarci tra le tante aziende che operano nel settore.
Per comprendere meglio questo concetto è bene fare un semplice esempio: Immaginiamo di avere uno stand all’interno di un mercato molto affollato e di dover promuovere i nostri prodotti. Ecco, promuovere prima di tutto il proprio marchio personale potrebbe rivelarsi un’ottima strategia che permetterebbe di farci notare dai clienti in mezzo alle tante possibilità che quello stesso mercato offre. Si crea in poche parole una individualità che i concorrenti non possono eguagliare. Ne sono esempi grandi aziende come Disney o Apple le quali senza rispettivamente Walt e Steve Jobs con ogni probabilità oggi non sarebbero quelle che sono.

2. Personal Branding per Attirare clienti e dipendenti

6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding- dipendenti

Quando il Personal Branding è curato nella giusta maniera e la propria azienda, di conseguenza, è conosciuta e rinomata, è naturale che attiri inevitabilmente nuovi clienti e dipendenti qualificati,che possono in qualche modo elevare la qualità ed il valore dell’azienda stessa.
Ancora una volta un esempio lampante è Steve Jobs il quale, dopo aver creato un brand personale incredibile è stato in grado di convincere John Sculley, presidente di Pepsi, ad unirsi ad Apple nel 1983 chiedendogli semplicemente: “Vuoi passare il resto della tua vita a vendere acqua zuccherata o vuoi una possibilità di cambiare il mondo?”

3. Personal Branding per Mostrarsi come Leader del settore

6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding

Il termine Leader è forse uno dei più abusati del nostro periodo in quanto sono numerose le aziende ed i professionisti che si identificano come tali. Ma in effetti cosa sta a significare questa terminologia? Un Leader è una persona di grande carisma e competenze il quale riesce a dare l’esempio e a farsi seguire in maniera naturale e praticamente automatica.
Proclamarsi Leader naturalmente non rende tali in quanto solo attraverso le proprie azioni e le proprie conoscenze è possibile raggiungere un tale “status quo”.
Fare un ottimo Personal Branding, proprio per questo, può permettere di valorizzare molto la propria figura, in riferimento ad un determinato settore e non solo, in modo da essere identificato da clienti, aziende e competitor come un vero e proprio Leader.

4. Personal Branding per Mostrare i propri valori

6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding

Uno dei principali obiettivi del Personal Branding è anche quello di poter creare un marchio che rifletta perfettamente quelli che sono i propri valori, le proprie idee ed i propri obiettivi. Il termine “Personal”, infatti, non è per niente casuale ma sta a significare proprio la volontà di rispecchiare quella che è la persona in maniera tale da mostrare ciò a cui effettivamente essa tiene.
In più, anche in termini legati solamente al business, un marchio che abbia anche un valore emozionale ha sicuramente molte più possibilità di avere successo.

5. Personal Branding per Aiutare a superare gli errori

6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding

Dal momento che siamo solo esseri umani, gli errori sono sempre dietro l’angolo e nessuno, nemmeno l’imprenditore più in gamba, è esente da questa regola. Tuttavia quando si parla di gestione aziendale, gli errori possono comportare anche gravi perdite economiche che non sempre è facile affrontare.
Proprio per questo creare un Personal Branding di qualità può aiutare anche ad avere un maggior controllo sui momenti negativi e sui possibili errori in agguato, in virtù della maggiore pianificazione che comporta questo tipo di operazione.
Se creo un mio brand riconosciuto ed amato, infatti, anche in caso di errore sarà sempre più semplice tornare sui miei passi e mostrare ciò per cui le persone hanno saputo apprezzarmi in passato.

6. Personal Branding per Mettersi in gioco

6 motivi per cui un Imprenditore deve fare Personal Branding

Attuare una corretta strategia di Personal Branding può rivelarsi incredibilmente utile anche per mettersi in gioco in settori completamente nuovi che permettano di valorizzare al meglio il proprio impegno e i propri sacrifici. Un esempio ne è Richard Branson, lo ricordiamo ai tempi dei Virgin Store, che vendevano cd e cassette e la credibilità che si era creato l’ha aiutato ad aprire Virgin palestre, poi la compagnia aerea Virgin e ora ha aperto un’attività che opera nei viaggi nello spazio.

I migliori Leader sono sempre aperti a nuove sfide e a nuovi canali con i quali diffondere non solo il proprio progetto ma, allo stesso tempo, anche la propria idea di business. Il consiglio in questo senso è pertanto quello di non ignorare o snobbare i moderni canali di comunicazione tramite i quali poter diffondere il proprio brand personale, ma di mettersi all’opera per imparare nella maniera più rapida possibile migliorando in questo modo non solo la propria attività ma anche se stessi.

In conclusione, quindi, abbiamo compreso quanto un Personal Branding possa costituire un passo fondamentale per ogni imprenditore. Se volete iniziare a creare il vostro Personal Branding potete scaricare qui il modello per la creazione del vostro brand personale e un grande in bocca al lupo!

Al prossimo post!

Elena

Be Sociable, Share!

About Elena Giannopolo

E’ Founder di Consilio Network, accreditata a livello internazionale come Consulente di direzione certificato (Certified Management Consultant).
Si occupa prevalentemente di Inbound Marketing, la metodologia che permette di trovare clienti attraverso il web e i nuovi strumenti del digitale.
Ha ricoperto incarichi di Marketing Manager e di Brand Manager in aziende multinazionali.
Si occupa di progetti di marketing strategico e di internet marketing anche come Temporary Marketing Manager all’interno delle aziende clienti.
È docente in corsi aziendali e in master universitari.

Open modal

Leave a Comment