Il manager del marketing passa dal web

 

marketing-manager_consilioweb

Quando la domanda cala, bisogna spingere sulla comunicazione: per molti anni la strategia delle aziende è stata questa. La crisi però, inedita per impatto e lunghezza, ha complicato parecchio l’equazione.

Il marketing resta però una delle principali leve con cui le aziende cercano di risollevare gli utili: una recente indagine di Manageritalia, condotta su 646 dirigenti, rivela che il 78% delle imprese italiane ci sta puntando «molto o abbastanza».

Più che sull’export (35%) o sull’innovazione di prodotto (67%). Stavolta però lo sforzo va coniugato con due priorità ancora più sentite: recuperare redditività (91,4%) e tagliare i costi (85,2%). Lo dimostrano i numeri degli investimenti pubblicitari che, anche nel 2013, hanno registrato nel nostro Paese un calo a due cifre. Comunicare meglio con meno risorse, dunque. Ecco il problema a cui la Rete sembra promettere risposta. «Noi misuriamo tutto». Continua a leggere su www.repubblica.it

Elena Giannopolo‘s insight:

E’ sempre maggiore l’interesse, anche delle grandi aziende, nell’investimento pubblicitario sul web. Il web marketing consente di selezionare target circoscritti e stimolarli sui loro interessi specifici. Le grandi aziende inseriscono il web in piani di marketing e comunicazione multicanale, dove la comunicazione reale sul negozio o il punto vendita ha ancora un ruolo fondamentale.

See on Scoop.itIl Marketing per l’Impresa

Be Sociable, Share!

About Elena Giannopolo

E’ Consulente strategico di Consilio Network, accreditata come Consulente di direzione certificato (Certified Management Consultant). Ha ricoperto incarichi di Marketing Manager e di Brand Manager in aziende multinazionali. Amante delle nuove tecnologie, negli ultimi anni ha approfondito le tematiche di marketing legate al mondo dei nuovi media: web marketing, social media marketing e inbound marketing. È docente in corsi aziendali e in master universitari.

Comments

pietrocottu1

Date: 30 March 2014 |

L’ha ribloggato su Pietro Cottu.

Leave a Comment