Marketing promozionale: con un Gps a caccia di consumatori

Date: 13.08.2010 | Elena Giannopolo | Marketing

E’ firmata dalla multinazionale anglo-olandese Unilever l’insolita iniziativa promozionale per il rilancio di un detersivo sul mercato brasiliano. Per i fortunati vincitori una telecamera al prezzo della propria privacy.

Si chiama Omo il detersivo della Unilever, presente nell’80% delle case brasiliane, un prodotto leader di mercato, un po’ come il nostro Dixan, marchio, però, della concorrente Henkel.

Lo slogan recita “Prova qualcosa di nuovo con Omo” e all’interno della confezione il consumatore potrebbe veramente trovare qualcosa di nuovo e tecnologico. Qualcosa che potrebbe farlo apparire come un puntino giallo che si muove su uno schermo, un vero e proprio bersaglio di un film d’azione.

In 50 delle nuove confezioni è stato inserito un dispositivo Gps. Il localizzatore si attiverà solamente quando il prodotto sarà battuto alle casse, da questo momento inizierà il lavoro di un team di specialisti dell’agenzia di marketing di Unilever, la Bullet.

I team della Bullet, nel giro di ore o giorni, a seconda della distanza della residenza dell’ignaro consumatore, individueranno la sua abitazione e gli consegneranno il premio alla sua porta di casa: una telecamera e una giornata di divertimento a spese della Unilever.

Unilever ha già predisposto un sito internet in cui verranno pubblicate foto, nomi dei vincitori e zona di residenza.

La Bullet ha installato 35 team nelle principali città del Brasile. “Si tratta di squadre che entreranno in azione al primo segnale” – garantisce Fernando Figueiredo, presidente della Bullet.

La squadra che dovrà individuare l’acquirente di Omo, si servirà di sofisticate apparecchiature portatili. Anche nell’ipotesi in cui dovesse abitare in un condominio con molti appartamenti, l’individuazione della porta giusta è quasi sicura.

Nel caso in cui il consumatore sia diffidente nell’aprire la porta, gli operatori della Bullet hanno già pensato a come poterlo rassicurare. Il dispositivo Gps verrà fatto suonare e il cliente sarà praticamente costretto ad aprire la scatola del detersivo, trovando al suo interno un biglietto che spiega la promozione.

La campagna “Prova qualcosa di nuovo con Omo”, è costata circa un milione di dollari, soltanto per l’acquisto delle apparecchiature. Per la Unilever è una scommessa: “Crediamo nell’utilizzo delle nuove tecnologie per il marketing promozionale – dicono dall’agenzia Bullet – Può accadere di tutto in questo caso. Dobbbiamo essere innovativi, ma non sappiamo quale sarà la reazione da parte dei consumatori”.

Una domanda sorge spontanea come saranno poi utilizzati i dati dei vincitori? E saranno tutti d’accordo nell’essere rintracciati a casa propria e fotografati per apparire, con i propri dati, su internet in cambio di una telecamera?


Be Sociable, Share!

About Elena Giannopolo

E’ Consulente strategico di Consilio Network, accreditata come Consulente di direzione certificato (Certified Management Consultant). Ha ricoperto incarichi di Marketing Manager e di Brand Manager in aziende multinazionali. Amante delle nuove tecnologie, negli ultimi anni ha approfondito le tematiche di marketing legate al mondo dei nuovi media: web marketing, social media marketing e inbound marketing. È docente in corsi aziendali e in master universitari.

Leave a Comment