TPI: secondo posto per l’Italia grazie all’export

L‟indice di competitività elaborato da Onu e Wto, che si chiama TPI – Trade Performance Index colloca il nostro Paese al secondo posto, dietro la Germania, nella classifica dei dieci paesi più competitivi nel commercio mondiale.

Il WTO ha redatto una classifica della competitività analizzando i vari paesi del mondo in 14 settori del commercio internazionale. Sui dati del 2008 l’Italia detiene la seconda posizione assoluta quanto a performance complessiva di competitività nell’export e nel saldo commerciale.

Sulla base del TPI l’Italia figura al primo posto in ben tre settori: tessile, abbigliamento e cuoio-calzature, mentre i vicini tedeschi conquistano ben otto primi posti.

Le sette categorie di prodotti in cui L’Italia secondo il TPI è risultata prima o seconda per competitività nel 2008 hanno presentato un valore complessivo del nostro export pari a 326 miliardi di dollari.

Vero è che la profonda crisi del commercio internazionale del 2009 ha influito negativamente sulle esportazioni di tutti i principali paesi manifatturieri e anche sull’export italiano, altrettanto vero è che le condizioni competitive di fondo dell’Italia basate sulla qualità del Made in Italy e sulla reattività della nostra industria non sono venute meno e continuano ad essere di traino per l’economia italiana sui mercati globali.

Stando ai dati Istat dello scorso aprile, l’export è cresciuto del 15,2% rispetto allo stesso mese del 2009 e la crescita ha riguardato tutti i settori del made in Italy: prodotti tessili (+10%, articoli in pelle (+21.7%), articoli in gomma e materie plastiche (+20.2%), metalli e prodotti in metallo (+20.3%).

Un’indicazione importante per l’imprenditoria italiana. I mercati esteri premiano il made in Italy e allora a chi serve ancora solo il mercato domestico perchè non provare a varcare il confine?

Naturalmente senza dimenticare di adattare il proprio prodotto al mercato obiettivo attraverso dei piani di marketing internazionale per avere una sicurezza dei ritorni sugli investimenti effettuati.

Fonte: Sole 24 Ore, Istat

Be Sociable, Share!

About Elena Giannopolo

E’ Consulente strategico di Consilio Network, accreditata come Consulente di direzione certificato (Certified Management Consultant). Ha ricoperto incarichi di Marketing Manager e di Brand Manager in aziende multinazionali. Amante delle nuove tecnologie, negli ultimi anni ha approfondito le tematiche di marketing legate al mondo dei nuovi media: web marketing, social media marketing e inbound marketing. È docente in corsi aziendali e in master universitari.

Leave a Comment