Trasformazione Digitale: i contributi per le imprese

Sono la prima a parlare ai clienti di digitalizzazione dei processi e di trasformazione digitale, ma la maggior parte delle volte mi accorgo di quanto sia difficile portare nella pratica questo tema nelle imprese. La resistenza al cambiamento è sicuramente un fattore bloccante, ma in prevalenza le difficoltà sono legate all’investimento finanziario necessario per una vera digitalizzazione dei processi.

trasformazione digitale voucher digitalizzazione

Proprio per questo da quando è stato approvato il Voucher Digitalizzazione Imprese, ho cercato di diventarne promotrice per divulgare un’iniziativa che può davvero essere una leva alla crescita e alla trasformazione digitale delle Piccole e Medie Imprese Italiane. Il voucher viene erogato per le imprese per massimo 10.000 euro a fondo perduto, un importo sicuramente basso per apportare una vera trasformazione digitale nelle imprese, ma di incentivo per iniziare ad avviare un processo di digitalizzazione.

In questo post abbiamo cercato di approfondire il bando semplificandone i tecnicismi per renderne più facile la comprensione e l’accesso alle risorse finanziarie destinate alle imprese.voucher-digitalizazione

Questa iniziativa è stata promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico che, il 24 ottobre di quest’anno, ha finalmente pubblicato il regolamento del bando che stabilisce un intervento di 100 milioni di euro messo a disposizione delle imprese, a favore della digitalizzazione dei processi aziendali, finanziando il 50% delle spese sostenute per l’acquisto di hardware, software, servizi specialistici e consulenza.

trasformazione digitale bando

La digital transformation è un parola sempre più diffusa, un concetto che assume sempre maggiore rilevanza, ma i cui contorni restano tuttavia incerti, ha certamente a che fare con l’innovazione tecnologica nelle imprese. Ma si spinge ben oltre: tocca i processi produttivi e gestionali, tocca la filosofia aziendale e il tessuto umano dell’impresa. E, benché la trasformazione digitale delle PMI italiane sia ancora parziale, sono già evidenti gli impatti nell’adozione di nuovi media o di nuovi pacchetti tecnologici, ma anche nell’impatto sulle risorse umane.

La trasformazione digitale ha un impatto diretto sulla crescita delle aziende e sui loro risultati economici, a dimostrarlo uno studio, intitolatoKeeping Score: Why Digital Transformation Matters”, condotto dalla società di ricerca Coleman Parkes Research in 21 Paesi nel mondo inclusa l’Italia.

indagine globale sulla trasformazione digitale

 In base ai risultati della ricerca, le aziende italiane che si avvalgono delle più moderne tecnologie e metodologie per trasformare uno o più aspetti chiave del loro business ottengono un incremento del 33% della velocità di go-to-market e una crescita del 30% dei ricavi provenienti da nuove fonti di business. Il 68% dichiara di aver inoltre registrato un miglioramento della customer experience.

Qui sotto trovate una spiegazione del bando e delle modalità di ottenimento del voucher digitalizzazione.

LE FINALITÀ DELL’INTERVENTO:

● Miglioramento dell’efficienza aziendale
● La modernizzazione dell’organizzazione del lavoro grazie all’ausilio di
strumenti tecnologici
● Lo sviluppo di soluzioni di Digital Marketing e E-Commerce
● La formazione qualificata del personale
● Supporto alle PMI grazie alla consulenza specialistica

L’AGEVOLAZIONE:

Ogni impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

trasformazione digitale processi

Termini per la presentazione delle istanza

Importo massimo finanziabile

Dal 30/01/2018 al 09/02/2018

 € 10.000,00

COME FUNZIONA?

Le imprese potranno presentare la domanda a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018, esclusivamente per via telematica, seguendo la procedura stabilita e descritta sul sito Internet del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it).

Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

Nel caso in cui l’importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili (100 milioni di euro), il Ministero procede al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni concorrono al riparto, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda.

Ai fini dell’assegnazione definitiva e dell’erogazione del Voucher, l’impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione deve presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite l’apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando, tra l’altro, i titoli di spesa.

Dopo aver effettuato le verifiche istruttorie previste, il Ministero determinerà con proprio provvedimento l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

Trasformazione digitale fabbrica

CHI PUO BENEFICIARNE?

Per presentare la domanda, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

1) ESSERE UNA MICRO, PICCOLA O MEDIA IMPRESA indipendentemente dalla loro forma giuridica e dal regime contabile adottato

2) NON ESSERE imprese la cui attività sia riconducibile a settori di produzione primaria di prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura.

3) AVERE SEDE LEGALE e/o unità locale attiva in Italia ed essere iscritte al registro delle imprese.

4) NON ESSERE SOTTOPOSTE a procedura concorsuale, fallimento, liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo ecc.

5) NON ESSERE BENEFICIARIE di altri contributi statali per l’acquisto degli stessi beni e servizi che si vuole acquistare con il Voucher.

6) NON ESSERE SOGGETTE a un ordine di recupero dichiarato dalla Commissione Europea per aiuti illegali.

Per ulteriori informazioni, potete scrivere all’indirizzo email info.voucherdigitalizzazione@mise.gov.it

Domanda per l’assegnazione del Voucher

Be Sociable, Share!

About Elena Giannopolo

E’ Founder di Consilio Network, accreditata a livello internazionale come Consulente di direzione certificato (Certified Management Consultant).
Si occupa prevalentemente di Inbound Marketing, la metodologia che permette di trovare clienti attraverso il web e i nuovi strumenti del digitale.
Ha ricoperto incarichi di Marketing Manager e di Brand Manager in aziende multinazionali.
Si occupa di progetti di marketing strategico e di internet marketing anche come Temporary Marketing Manager all’interno delle aziende clienti.
È docente in corsi aziendali e in master universitari.

Leave a Comment